Le app di dating online per gay sono davvero di ogni genere e tipo, ma la più famosa e scaricata al mondo con più di 4 milioni di utenti attivi al giorno e nata da oltre 10 anni è GRINDR.

Ogni app online di dating ha un focus specifico e un proprio target al quale si vuole rivolgere: si possono cercare orsi, daddy, gang bang, trans, prime volte, ecc, ma su Grind troverete gay disposti a tutto ma anche il ragazzo della porta accanto.

Vuoi scopare? Sei attivo o passivo? Hai foto hot? sono le frasi più utilizzate in assoluto. Se dici di no o non rispondi subito, right now, ti diranno che sei un pezzo di merda o giù di lì. Ma è anche pieno di uomini che sono ‘stufi di questa app’ e vogliono solo incontrare una persona normale, e in qualche modo pensano che incontreranno il loro futuro ‘Mister eteronormato’ tra un twink passivo e una coppia in cerca di un terzo.

È una strana piattaforma online dove scoprire il comportamento umano. Gli utilizzi sono vari: chi lo fa per trovare l’amore, chi per rivitalizzare la coppia, chi per fare sesso fast and furious o pret-a-porter e chi, addirittura, per dare linfa al proprio ego e sentirsi desiderato e apprezzato.

Poi ci sono i mezzi busti o le foto di verdi pianure. Sono gli sposati con donne che usano la parola bisex senza neanche conoscerne il significato o i traditori incalliti perennemente insoddisfatti del proprio partner. Nel corso degli anni io in primis ne ho cambiato la modalità di utilizzo. Quando tutti pensavano che fossi etero,

Grindr era l’unica app in cui riuscivo a parlare con uomini a cui piacciono gli uomini. Non ho incontrato nessuno, ma la chat mi ha aiutato a esplorare e capirmi. Poi una volta uscito allo scoperto, ogni volta che finivo le mie storie d’amore con qualche ragazzo, l’ho usata per il famoso chiodo scaccia chiodo o alla ricerca compulsiva di sesso sfrenato per colmare il vuoto, e infine, dopo tanti anni di esperienze e di vita, la uso per la ricerca di quel qualcuno di diverso che stia lì sopra, con il mio stesso scopo e nella stessa fase in cui mi trovo ora.