Quanti di voi hanno mai avuto una conversazione con una cam girl? Ecco cosa ci cela dietro a questa professione, che potremmo definire come un reinventasi della professione più antica del mondo in chiave digitale.

Come e perché sei diventata una cam girl?

Sono diventata una cam girl per diversi motivi, anzi io ho scelto questo lavoro perché la mia scelta è coincisa con la volontà di cambiare. Ero una ragazza che si nascondeva, non mi piacevo, la mia vita non mi piaceva, il mio corpo non mi piaceva perché ero una BBW (ndr, Big Beautiful Woman).

Vivevo un pesante paradosso: ho sempre avuto un’indole solare ed nel privato una esibizionista, volevo di più. È successo infatti che la mia voglia di vivere abbia vinto la mia paura di nascondermi. E cercando di non cadere nell’ennesimo lavoro mal pagato ho visto un’intervista e sono andata sui siti di cam modelling. E mi sono sentita bene… Avevo trovato un modo, un’occasione. E ho iniziato così. È stata una congiuntura di cose.

Una congiuntura di vissuto personale, di lavoro, di finanza, ma soprattutto è stata la mia indole a spingermi. Ho dato retta al mio istinto e ora sono felice.

Cos’è che ti piace del tuo lavoro?

Il mio lavoro mi piace perché è il mio. Sono imprenditrice di me stessa, sono libera e posso fare ciò che voglio (ovviamente devo badare alle conseguenze… Tipo lavorare poco o tanto, a certe ore, raggiungere degli obiettivi).

Certo, una cosa che adoro è l’essere in live, a contatto con le persone, a volte mi faccio certe risate! E poi il godimento è assicurato, mio e loro.

Il mio lavoro è fatto di tante cose. La live è una forma di intrattenimento collettivo, da cam girl sono la regina/regista di quello che accade. Devo portare gli utenti a divertirsi. Certo, il mio obiettivo è portarli al conseguimento di un budget al quale, chi più e chi meno o chi niente deve aiutarmi a raggiungere.

Quanto dura e quanto costa una sessione con te?

Il come, il quanto ed in quanto tempo dipende solo da quanto sei brava e spigliata. Una sessione in privato con me può dipendere dalla richiesta del mio “amico” (non mi piace chiamarli clienti). In rapporto euro/minuto direi sempre 1 euro al 1 minuto, ma dipende: più chiedi cose strane più la mia richiesta sale.

Io mi eccito sempre..questo lavoro non può farlo una ragazza che non si eccita, per alcuni motivi:

  1. Se non sei eccitata, usare giocattoli è solo doloroso
  2. Gli utenti lo capiscono SUBITO se fingi o meno
  3. Se non sei eccitata non sei nel giusto mood per arrivare al tuo obiettiv

ll orgasmo io ci arrivo sempre. Basta allenarsi.

cam girl conversazione

Questa foto ha vinto il concorso di Cam Girl 4

Chi è il tuo cliente tipo?

Il mio cliente/amico tipo è un uomo (compreso tra i 18 ed i 60 anni) che magari non ha voglia di impegnarsi nel cercare una relazione,e cerca una compagnia veloce.

Non tutti cercano sesso, alcuni cercano la soddisfazione di una fantasia. Ricevo particolari richieste, spesso impersonare una zia o una babysitter, mettere guanti di lattice ai piedi, fare pipì in un bicchiere, ecc… La mia regola sulle richieste è che siano comprese nel buon gusto, niente sangue o altro.

Durante le video chiamate usi sex toys?

Io uso sempre sex toys, ho giocattoli della Lovense, giocattoli della Sex Is Now e di Sex Rev.

Quanto può arrivare a guadagnare una cam girl di successo?

Una cam girl può arrivare a guadagnare una cifra che va sicuramente collegata alla qualità e quantità del suo lavoro. Io mi do un minimo ogni volta che entro in live e cerco di arrivare a superarlo anche in ore. Il mio traguardo quindi si misura così.

È difficilissimo stimare, si guadagna anche fuori dalla live, show Skype, video privati, vendita intimo.

Come concili il tuo lavoro con la vita privata?

Conciliare non è facile. Per niente. Io ho anche una famiglia, una casa e la cam è il lavoro che non voglio lasciare mai! Purtroppo bisogna raccontare molte bugie a parenti ed amici. Io stessa ho perso delle amiche a cui tenevo tantissimo perché la mia scelta lavorativa sconvolgeva tanto il loro modo di vivere e di pensare.

Ho deciso di tenere per me questa vita e di non divulgare più di tanto quello che sono. Sono fiera dei miei traguardi, di quello che sono. Il problema è che il medioevo è ancora vivo nelle menti di tante persone, anche quelle a me più vicine.

Consigli a tutte di fare cam?

No, bisogna provare, certo. Certo è che ogni lavoro ha una sua serie di predisposizioni, cioè: se sei portata per vendere, non fai la lavapiatti. Bisogna essere spigliati, esibizionisti, avere davanti l’obiettivo da perseguire: una bolletta, la rata studentesca, il mutuo, ecc…

Bisogna avere conoscenza di sé e una bella predisposizione al rapporto personale. Il corpo…l essere perfetti fisicamente.. non è importante. Io sono una ragazza curvy.. e ho imparato presto che è il cervello che serve in questo lavoro. Avere le tette più grosse o il fisico più bello del mondo non servono a nulla se non sai usarli.

La cam sembra un mondo bellissimo. E’ veramente così?

Assolutamente no. La cam è parte del web, ha tantissimi pericoli come tanti sono gli utenti che ti guardano. Puoi trovare l’ utente bravo che paga , come puoi trovare lo stalker che ti cerca per avere un’attenzione esclusiva (rovinare la tua vita privata e lavorativa). Ci sono utenti che registrano a tua insaputa le live o gli show Skype per metterli in rete, o tenerli per sé.. il problema è che se sei riconoscibile sei un bersaglio facile, quindi il mio consiglio è sempre di usare una mascherina, trucco, parrucca. Rendersi poco riconoscibili almeno. Servirà a poco ma almeno ci proverai.

👍LIKE ✅SEGUI 🔃RETWITTA 👀 GUARDA qui la cam girl!