Con grande piacere mi accingo a scrivere un articolo un po’ diverso nel suo genere, perché si addentra nelle viscere della Ethnic pornography, portando alla luce quelle caratteristiche che per alcuni versi si discostano dalle normali attività porno.

In primo luogo c’è da dire che è facile imbattersi in fisici talvolta scultorei, talvolta burrosi (le classiche chubbies), ma che in ogni caso evidenziano le peculiarità di donne e uomini appartenenti a popoli etnici per eccellenza. In molti casi le attività sessuali fanno parte anche di riti di iniziazione che innalzano la conoscenza del proprio corpo fino al controllo di esso durante le prestazioni.

Il continente nero fornisce forse la maggior parte di donne dedite a pratiche sessuali, ma propone anche dei maschietti con quella che viene in gergo denominata la “terza gamba” a causa delle chiare dimensioni. La bellezza della parte etnica è forse proprio vedere due corpi fisicamente molto diversi, miscelando le razze e mantenendo le loro caratteristiche fisiche e prestazionali.

E’ quello che viene evidenziato nel primo video di oggi, dove andiamo ad analizzare le peculiarità di una splendida donna asiatica alle prese con un arnese difficilmente trovabile nella propria zona geografica.

Eppure il conformarsi a dimensioni e profondità è sorprendente, concreto e altamente erotizzante, tanto da adattarsi completamente alle sue proprietà che sfociano in forti sensazioni fisiche.

Abbiamo però parlato di chubbies e quindi vi regalo anche la visione di un video in cui si possono apprezzare a fondo le caratteristiche di un corpo morbido black che lavora a fondo un serpentello bianco. La bravura non manca e le riprese in POV delle burrosità femminili aumentano di valore con i movimenti sinuosi durante l’amplesso.

Il terzo video è un inno alla bellezza etnica femminile in un video-casting di tutto rispetto, comprensivo di dialoghi sottotitolati e situazioni esplicite in accordo con le partecipanti alla selezione. Corpi meravigliosi e bronzei che rasentano la perfezione e sono apprezzabili grazie alle riprese in alta definizione.